How I learned stop worrying and love NSA

guantanamo

Allora, premessa: non sono un attivista politico. Ci mancherebbe, dal momento che è perfettamente inutile e oltremodo fastidioso. Dividiamo pure il mondo in due, rendendo omaggio al proprietario del blog che abbiamo brevemente occupato:

–          Politica locale;

–          Politica nazionale (ed internazionale, di conseguenza).

La prima categoria è quella dove, forse, qualcosina a casa puoi portare. Solo che non è ‘sta gran politica eh. Si tratta solo di rompere il cazzo per avere qualcosa (un divieto a bere nelle aree pubbliche, un’area verde, un bike sharing, la chiusura di un locale che non ti fa dormire…) facendola pagare a tutti. Diciamo che non siamo proprio nel mondo delle idee. Ci sarebbero parecchi distinguo da fare ma chissenefrega, non voglio parlare di questo. Comunque ecco il mio giudizio a riguardo: chi ha buon tempo la mette in culo a tutti. End of the story. CASE – FUCKING – CLOSED (grazie Bill)…

La seconda categoria, la politica propriamente detta, è, allo stato attuale, una bella merda. Anzi, è impossibile: l’unica politica è il politically correct. Beh, con 59 basi militari yankee nel territorio italiano, non è una gran scoperta. Siamo solo la propaggine assolata e corrotta dell’Impero. La cosa risulta abbastanza evidente anche dal punto di vista culturale ma, ripeto, sto contando le parole, tanto chi lo sa è già d’accordo, chi non lo sa non cambierà idea e continuerà a dedicarsi esclusivamente (enfasi aggiunta in quanto chiave del discorso, io sono il re del cazzeggio):

–          alla sua immagine, pur non essendo nessuno;

–          alla cucina;

–          alle vacanze in Oriente;

–          a BERLINOOOOO;

–          ai corsi di fotografia;

–          alle curve, belle rotonde, bene il peso a valle;

portando a spasso il proprio tubo dirigente con sguardo ebete (velato da occhialata a specchio cool – che modestamente ho).

Sì, finiremo nel baratro e sì, sarà tutta colpa vostra, stronzoni disinteressati che vi siete venduti l’anima per…per cosa poi? Ah già, si chiama codardìa (era difficile dire “no! Coi soldi delle mie tasse, con la fatica del mio lavoro non ci vai a bombardare paesi dove il 60% della popolazione è sotto i 15 anni”? evidentemente sì, era difficile). Fine della premessa.

Topic dell’articolo: come ho smesso di preoccuparmi ed ho imparato ad amare la NSA.

Nonostante Enrico Letta ipse abbia smentito in maniera più che strutturata (“Non è vero, gnè gnè gnè”), rimane il fatto: internet non è il media dei liberi ma un carrozzone al comando del generale Alexander. Il più grosso sistema di spionaggio della storia, con possibilità di registrare in qualunque punto del pianeta attivando cellulari SPENTI (giusto per citare una delle mie feature preferite). Tutto nero su bianco, tutto documentato, tutto chiarissimo, tutto fottutamente esplicito. Risultato: in Italia, zero reazioni. Anzi, a tirar fuori l’argomento si finisce infamati (perlopiù dagli amici ricconi, ovviamente nonselfmade, giustamente troppo impegnati a scalare la classifica ATP interna al loro tennis club – mentre l’Italia, detto per inciso, va a puttane – e anche io).

In Germania, a quanto si legge, qualcosina s’è mosso. Soprattutto la popolazione. Sai com’è da quelle parti, quando hanno sentito che li intercettavano per il loro bene, per proteggerli, è venuto loro in mente, chissàpoicomemai, l’ultima volta che qualcuno mise su dei team specializzati in protezione (ve la devo spiegare? Dovessi farlo sareste tra quelli che non sono arrivati certo fino qui a leggere, figuriamoci capire).

Ma chissenefrega, dicevo, tanto la lobotomizzazione è a livelli tali che interessarsene è davvero una perdita di tempo, posso solo guardare la fine con massima dignità (e buone dosi di birra e pop corn).

Posso però tentare l’attacco one man army ai loro sistemi (per lo sfizio di farlo: NON SONO UN ATTIVISTA, CAZZO!). Seguitemi.

Mi immagino che i geniacci della NSA abbiano un sistema di profiling che proceda via via per insiemi più ristretti: se usi spesso le parole A, B, C finisci nel subset X; combinate con D, E, ti fanno avanzare al subset Y; se poi vediamo che su FB metti like su F, G e con la tua carta di credito compri H, allora entri in una cerchia ancora più ristretta, e così via, fino all’insieme OMEGA: terminare il soggetto (gli yankee non fanno un cazzo senza utilizzare un linguaggio sufficientemente marziale).

_________________________

INTERLUDE: in basso l’ufficio del capoccia NSA (generale Alexander, dicevamo). Se l’è fatto fare lui così. Mi sento in effetti in buone mani. Sane di mente soprattutto.

foto 1-1

sì, è la plancia di comando dell’Enterprise

plancia

_________________________

Ok, dubito di finire nell’insieme OMEGA. Non sono così pericoloso. Sono solo scassacazzo[1], non basta (beh, forse, che ne so). Però mi preoccupavo. D’un tratto, sobillato da un cartellone circense, ho l’illuminazione. Trepido prendo lo smarthphone e scrivo al buon Fauno: “vorrei esprimere a Moira Orfei tutto il mio disgusto. Poi vorrei trombarmela, sboccando. E infine tirarle due calci. Viva la libertà, viva Gesù”.

Sta cosa ha chiaramente mandato in merda gli elaboratori della NSA. Mi telefonano:

–          ciao.

–          ciao.

–          ….

–          pronto?

–          no, niente, di solito uno chiede “chi è”!

–          non me ne frega niente.

–          ….

–          ‘mbè?

–          Niente, ciao.

Richiamano:

–          salve.

–          salve.

–          (si sente sbuffare)…senta lei qui ha scritto (mi legge messaggio inviato a Fauno).

–          sì, corretto.

–          ah, pensavo ci fosse un errore nella rilevazione. Sa, non sappiamo proprio dove ficcarla. Le nostre IA sono in disaccordo: una dice “inutile cazzone”, un’altra “figlio incestuoso di satana”, un’altra “Malgioglio?”, un’altra..

–          (lo interrompo) senta ma nessuna dice qualcosa di buono?

–          no

–          ok…beh veda lei. Non è che posso dirle che sono un terrorista per farla contenta. O, se mi consente di darmi un po’ di gomito con lei, che lo so chi cercate in verità, l’inventore della fusione fredda, il direttore commerciale di un’azienda concorrente alle vostre, il genietto che ha scritto l’algoritmo che spazzerà via google. Che sia vero o no, beninteso. E poi non dico bugie.

–          mmm…senta ma lei non mi chiede chi sono, come sono in possesso del suo sms, perché ho il suo numero…perché?

–          senta signor Alexander, francamente avrei altro da fare…e poi non fotte sega a nessuno, perché dovrebbe interessare a me..

–          almeno mi chieda perché parlo in italiano…!!!

–          NON MI ROMPA I COGLIONI!!!! (e riattacco)

Per chi non avesse ancora capito, sotto la soluzione:

orfei

 

varianti:

mikej

ciccio_

[1] In italico in quanto inglese, non sapete davvero un cazzo.

SB

(continua…)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...